Alpitel

Alpitel massimizza l’efficacia nel controllo di gestione

dynamics-crm

Il Cliente

Alpitel opera nel mercato delle telecomunicazioni con la progettazione e la gestione di reti e sistemi di networking su cavo e wireless. I clienti sono costituiti dai principali operatori telefonici, dalle aziende di trasporti e dagli operatori infrastrutturali. Il fatturato è pari a circa 105 milioni di euro con 600 dipendenti distribuiti su sedi operative diffuse sull’intero territorio nazionale.

Le Esigenze

Il sistema gestionale sviluppato in ambiente IBM AS/400 non soddisfaceva i requisiti di integrazione dei dati fra le aree funzionali dell’azienda. I tempi per la raccolta e l’elaborazione delle informazioni utili al controllo di gestione risultavano inaccettabili. L’evoluzione del sistema esistente non era praticabile mentre le soluzioni ERP leader di mercato presentavano rigidità operative e lunghi tempi d’implementazione.

La Soluzione

Alpitel ha effettuato un’ampia valutazione delle piattaforme ERP disponibili, restringendo poi le possibilità di scelta a Microsoft Navision, ora parte di Microsoft Dynamics, e SAP. Un primo elemento discriminante a favore dell’ERP Microsoft è stato determinato dai tempi di implementazione notevolmente inferiori, mentre i rischi legati all’impatto sull’organizzazione di procedure rigide e funzioni poco personalizzabili risultavano azzerati dall’intrinseca flessibilità architetturale.

“Nonostante la conoscenza dei nostri processi da parte del precedente partner tecnologico siamo stati costretti a escludere l’evoluzione del sistema AS/400 poiché la proposta progettuale non sfruttava l’architettura esistente e costringeva a una nuova implementazione di componenti eterogenei”, sottolinea Carlotto. “La nostra analisi ci ha quindi portato alla valutazione di SAP, che avrebbe però determinato un forte impatto sull’operatività e sui processi, oltre a richiedere lunghi tempi di implementazione. A quel punto la scelta è ricaduta su una soluzione completa dal punto di vista funzionale ma flessibile sul piano dell’architettura e conveniente dal punto di vista economico”.

La sfida affrontata dal Microsoft Certified Partner Novus in fase di analisi e implementazione consisteva nell’esatta interpretazione delle esigenze di processo per offrire rapidamente funzioni ERP personalizzate all’interno di una piattaforma finalmente standardizzata su Microsoft Windows Server 2003 e Microsoft Busines Solutions – Navision. Il coinvolgimento di 200 utenti che necessitavano di procedure operative differenti ha reso interessante l’integrazione applicativa e lo sviluppo di interfacce focalizzate sulle specifiche necessità del personale di Alpitel. Tutte le procedure gestionali sono state quindi supportate da un’unica infrastruttura, con un database unificato e consolidato per erogare i servizi ERP su thin client a tutte le sedi operative di Alpitel. L’intero sistema di back office è risultato completamente integrato con la soluzione Microsoft e predisposto per la futura evoluzione verso processi avanzati di gestione documentale. La fase di formazione degli utenti è stata ridotta al minimo grazie alla semplicità di utilizzo dell’interfaccia Navision.

Benefici

In breve tempo Alpitel ha così abbandonato un ambiente gestionale inefficiente e non integrato, con interfacce a caratteri e notevoli complessità nel reperimento e nell’elaborazione dei dati. La soluzione su tecnologia Microsoft sviluppata da Novus ha reso disponibili le informazioni di business per tutte le aree funzionali che richiedevano dati univoci, completi e aggregabili in funzione delle diverse necessità amministrative. Il nuovo sistema ha reso disponibili e analizzabili le informazioni su tutto il ciclo di business, abilitando una completa visibilità sui dati di ciascuna commessa, sulle schede fornitori e sul magazzino. Le stime annuali di produzione sono oggi disponibili all’inizio dell’anno con un anticipo di almeno due mesi rispetto ai tempi imposti dall’ambiente AS/400. La rapidità di elaborazione e analisi dei dati permette oggi ad Alpitel di sviluppare strumenti avanzati di supporto decisionale, grazie anche al rapporto fra tempi di reperimento dei dati e attività gestionali di valore, oggi ribaltato a favore di una valorizzazione delle competenze gestionali.
“Abbiamo immediatamente raggiunto importanti vantaggi operativi in termini di efficienza, ma il vero punto di forza di questo sistema risiede nell’uniformità dei dati e nell’integrazione di processo”, afferma Carlotto. “L’omogeneità delle procedure fra le diverse aree e fra tutte le nostre sedi italiane ci permette di mantenere un pieno controllo sulle filiali locali e sulle singole commesse, con la possibilità di aggregare automaticamente i dati per il controllo di gestione alle scadenze previste per la consuntivazione. Il passaggio al nuovo sistema gestionale avviene in un momento di evoluzione nelle conoscenze tecniche e informatiche dei dipendenti Alpitel e all’occorrenza ci offre una maggiore flessiblilità nell’utilizzo delle risorse in una logica di valorizzazione di competenze prima disperse in attività a basso valore”.

La nuova piattaforma ERP ha introdotto modelli e procedure più efficaci per la relazione con i clienti all’interno di un settore che premia le migliori modalità di interazione fra committenti ed esecutori. Nell’ambito della gestione delle informazioni di business fra clienti e fornitori, Microsoft Navision ha oggi garantito ad Alpitel velocità di risposta, consistenza e piena interscambiabilità dei dati, oltre all’automazione dei processi ripetitivi sull’intera catena del valore. L’attendibilità e la standardizzazione delle informazioni elaborate dalle funzioni contabili e del controllo di gestione contribuiscono così alla qualità complessiva dei processi di Alpitel in un mercato dinamico dove i grandi operatori puntano alla selezione e all’aggregazione delle migliori realtà locali. La flessibilità architetturale del nuovo sistema ERP permette infine di evolvere facilmente le funzioni applicative in base all’evoluzione dei modelli operativi, abilitando un ruolo proattivo nei confronti dell’integrazione fra i sistemi all’interno della supply chain.

“L’ERP Microsoft ci ha permesso di personalizzare le applicazioni nell’area della produzione anche in funzione delle esigenze espresse dai grandi operatori telefonici. Il nostro sistema è oggi in grado di adeguare le procedure per integrare completamente i nostri processi di gestione dei dati con le soluzioni adottate dai clienti più importanti”, conclude Carlotto. “Da oggi siamo anche in grado di proporre ai clienti delle modalità di interazione più efficienti, contribuendo quindi al consolidamento della relazione di business. Infine, contiamo di aprire il nostro sistema ai fornitori per incentivare la condivisione di dati, strumenti e procedure”.
La solidità della piattaforma adottata da Alpitel e la flessibilità della logica a oggetti di Microsoft Navision consente oggi di attivare piani di evoluzione verso un ulteriore incremento nell’efficienza dei flussi e verso una gestione complessiva delle risorse aziendali, con la garanzia di un supporto tecnologico continuativo che non appare scontata neppure guardando ai fornitori tecnologici finora considerati leader di mercato.